1108 Letture catene_da_neve

Catene da neve: come sceglierle e come montarle

Consigli utili
dicembre 12, 2016
Condividi: Facebook Google LinkedIn Tumblr Twitter Digg

Catene da neve: come sceglierle e come montarle.

Siete pronti per affrontare la stagione invernale? Dal 15 novembre 2016 al 15 aprile 2017 è scattato in molte strade italiane l’obbligo dell’utilizzo degli pneumatici invernali o delle catene a bordo.

Se avete scelto di non montare le gomme invernali, dovrete avere a bordo le catene da neve, ottime alleate in caso vi troviate a percorrere tratti stradali a rischio neve. Le catene da neve rappresentano l’unica alternativa sicura che vi consente di percorrere strade innevate senza correre il pericolo di slittare, bloccarsi o creare incidenti: rispetto agli pneumatici invernali, le catene hanno il vantaggio di essere più economiche e di essere “utilizzate all’occorrenza”.

COSA DICE LA LEGGE
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con il Decreto Ministeriale del 10 Maggio 2011, ha stabilito che i dispositivi supplementari di aderenza devono essere costruiti e omologati in base ai requisiti di sicurezza contenuti nella norma Uni 11313 o della norma austriaca ON V5117, considerate equivalenti.

I veicoli che devono essere equipaggiati con le catene da neve omologate sono le autovetture o i derivati con massa inferiore alle 3,5 tonnellate ed i relativi rimorchi (veicoli di categoria M1, N1, O1, O2). In Italia, sulle strade e nei periodi stagionali ove vige l’obbligo di catene o pneumatici da neve, tale disposizione riguarda tutti i veicoli, quindi anche autocarri e autobus. La direttiva sulla circolazione stradale in periodo invernale e in caso di emergenza neve del 16 gennaio 2013 ha stabilito invece che per i mezzi di categoria superiore a M, N ed O vi è l’obbligo dei dispositivi antisdrucciolevoli omologati con la norma austriaca ON V5119.

Leggi anche: Gomma bucata: cosa fare per ripararla in 10 passaggi

QUALI SCEGLIERE
Le catene metalliche sono tra le più diffuse: esistono due i modelli, uno a tensionamento manuale, l’altro a tensionamento automatico.

  1. Le prime, le catene “classiche”, richiedono una certa destrezza: dopo averle montate sulla ruota, occorre fare qualche decina di metri, fermarsi e tendere nuovamente le catene. E’ bene esercitarsi prima della stagione invernale, in modo tale da essere ben preparati!
  2. A differenza delle catene a tensionamento manuale, quelle a tensionamento automatico non necessitano della sosta per tenderle nuovamente: la tensione della catena si adatta automaticamente appena la vettura si mette in marcia. Quest’ultimo modello, più comodo e pratico in fase di montaggio, ha però un prezzo più elevato rispetto all’altro modello: in questo video dimostrativo potrete verificare la semplicità di montaggio.
  3. La miglior catena da neve rimane comunque il cosiddetto “ragno”, che adotta un sistema pratico per un assemblaggio comodo e veloce: inoltre, ha anche il vantaggio di non rischiare di sciupare i cerchioni, ed ha una durata di vita molto più lunga degli altri modelli. Si presenta con una forma di ragno munita di artigli e di graffe che permettono così un’aderenza massimale, tanto sulla neve che sulla patina di ghiaccio: in questo video potrete vedere il suo facile utilizzo. Questo modello è ideale per le persone che circolano frequentemente nelle condizioni climatiche estreme: necessita di un adattatore da applicare alla ruota e pertanto ha un costo più elevato della più comune catena metallica.

LA NOVITA’
Infine, tra i modelli omologati per le vetture, ma meno conosciute, vi segnaliamo le Easy Grip della linea Michelin: una nuova generazione di catene da neve in materiale composito, ultra performanti e semplicissime da installare. La struttura centrale è composta da un cavo in aramide ricoperto da una treccia di poliammide, il tutto rivestito di poliuretano: più di 150 anelli in acciaio galvanizzato sono presenti sul battistrada che garantiscono una massima aderenza sulla neve e sul ghiaccio.

Leggi anche: Riparare e verniciare i cerchi in lega: consigli utili per farlo da soli

IL NOSTRO CONSIGLIO
Per mantenere a lungo ed in buone condizioni le catene da neve, basta rispettare alcuni semplici accorgimenti: è buona regola non utilizzare le catene da neve sull’asfalto, per cui non appena la strada si libera dalla neve e dal ghiaccio, è consigliabile smontare le catene da neve. E’ importante non riporre le catene da neve ancora umide nella loro confezione: sciacquatele con acqua tiepida avendo cura di eliminare ogni residuo di sale o agenti chimici e lasciatele asciugare completamente.

Scopri qui tutta la linea dei prodotti MyCar per la cura della tua auto!

Montare_catene_da_neve

Condividi: Facebook Google LinkedIn Tumblr Twitter Digg

Commenti: